Blog: http://caterinalaporta.ilcannocchiale.it

Parte terza. Cellule staminali tumorali: stato dell’arte

Come preannunciato vi racconto cosa sono le cellule staminali tumorali di cui mi occupo.


Recentemente in diversi tumori è stato dimostrato che esiste una popolazione cellulare con caratteristiche tipiche di cellule staminali e cioè cellule esprimenti tipici fattori presenti solo in questa fase della vita cellulare come il CD133. Inizialmente queste cellule staminali tumorali sono state identificate nella leucemia ma più recentemente sono state identificate anche in vari tumori solidi quale dal nostro gruppo il melanoma (E Monzani et al, Eur J Cancer, 43, 935-946, 2007).

Dal punto di vista terapeutico questa scoperta ha effettivamente modificato sia il modo di affrontare il tumore che il modo di pensare l’evoluzione del tumore stesso. Infatti mentre si era sempre pensato che il tumore si sviluppasse da cellule che avevano perso punti di controllo chiave e che quindi crescevano indefinitamente, l’evidenza di una popolazione staminale nel tumore stesso ha portato all’idea che queste cellule siano le sole di alimentare il tumore mentre le altre dopo alcuni passaggi vengono perse. Dal punto di vista farmacologico sono queste le cellule che devono essere eliminate ed quindi è importante approfondire le loro proprietà biologiche.

Mi sembra chiaro che la dimostrazione che il tumore è alimentato da una popolazione con caratteristiche di staminalità è una scoperta importante che in parte determina una ripensamento sulla nascita ed evoluzione di un tumore.

Pubblicato il 14/3/2007 alle 15.8 nella rubrica scienza.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web