.
Annunci online

 
caterinalaporta 
I Blog dei Visionari -Vision the Italian think tank
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  caterina.laporta
libero blog
  cerca


 

Diario | famiglia | viaggi | donne e diritti | scienza |
 
Diario
1visite.

2 aprile 2007

I DICO come incesto e poligamia per Marcello Pera



Sentivo questa mattina a radio 24 Marcello Pera dire che se passano i DICO allora il prossimo passo sarà accettare l’incesto o la poligamia!!! Come al solito si mettono insieme cose che francamente non c’entrano niente ma è grave che siano dette.  Riflettiamoci!!!

 

Bene dopo lunga riflessione e visto come prosegue il dibattito mi sono convinta che i DICO non servono a nulla, non facciamoli. Le nostre ministre hanno già fatto passare due leggi che aiutano comunque le coppie di fatto come il far entrare i bimbi nati fuori dal matrimonio nell’assetto ereditario quindi farli diventare eredi diretti dei nonni!!!! Sono queste le cose che servono e le due ministre devono aver capito che meglio far passare qualcosa piuttosto che discutere all’infinito!

Quindi non facciamo i DICO, ma perché invece non pensiamo di modificare l’attuale legge che regolamenta il matrimonio rendendo più breve la separazione (come in molti paesi europei anche la Spagna!) e più snella la procedura. O anche questo non si può fare perché danneggia la famiglia????

Qualcuno mi può spiegare in cosa consiste questa istituzione FAMIGLIA se non di singole persone che cercano di creare un piccolo gruppo affettivo omogeneo e stabile? Vogliamo fare un sondaggio e chiedere agli italiani che cosa ne pensano??? Prevedo una grande maggioranza sulla proposta di snellire le procedure e i tempi e tutelare i deboli cioè i figli per lo più. Anche questo per il nostro senatore Pera è un fatto terribile e prepara la società ad un futuro da medioevo????

Sono molto preoccupata del nostro futuro, l’intolleranza che si respira e l’illiberalità mi rende seriamente preoccupata di dove vuole andare questo paese. Abbiamo bisogno di una politica forte a sinistra e fino ad ora è stata troppo frammentata e debole. La mia proposta resta valida: facciamo quadrato e andiamo sul concreto e reale. Secondo me tra l’altro le donne possono svolgere un ruolo decisivo perché meno invischiate nella politica vecchio stile e perché per natura più concrete!




permalink | inviato da il 2/4/2007 alle 12:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7  >>   maggio